21 aprile 2015

La cantina

Oggi, l’esperienza maturata negli anni e la preparazione tecnica sono il sostrato necessario che dà alla produzione quella particolare impronta che caratterizza i vini complessi ed evoluti di Rocche del Gatto. Al vino viene dato tutto il tempo di maturare, di affinarsi e di poter forgiare il proprio carattere senza alcuna fretta.

Per ottenere il massimo dalle uve, tutta la vinificazione avviene in vasche d’acciaio inox della capacità di 50 q.li, appositamente studiate e realizzate per consentire una lenta fermentazione pellicolare a temperatura controllata e rimontaggio dei mosti automatico a cappello. Le fermentazioni sono attivate esclusivamente da lieviti autoctoni, invece che da quelli selezionati. Il periodo di macerazione ha subìto un ulteriore prolungamento passando dai 7 giorni fino al 2010, ai 15 giorni del 2011 ed ai 21 giorni (21!) dell’annata 2012, seguito da un lungo tempo di riposo sui lieviti.

Fino al 2001, veniva eseguita una macerazione di circa una settimana a cappello emerso, in piccole botti di vetroresina, con rimontaggi manuali e temperatura del mosto intorno ai 16°C, ma la parte galleggiante arrivava a 24°C per donare al vino caratteristiche tali da consentire di affrontare con serenità le ingiurie del tempo.

Dall’annata 2005 è stato introdotto un processo di batonnage e micro-ossigenazione in vasca grande, e dall’annata 2010 sono state rivalutate alcune pratiche di vinificazione che incrementano la complessità, in particolare il colore e la persistenza aromatica.

Tutti i nostri vini svolgono anche la fermentazione malolattica, un processo innescato dai batteri lattici che può avvenire naturalmente a seguito del normale rialzo termico, dopo la fermentazione alcolica, con la conseguenza di diminuire l’acidità del vino rendendolo più morbido ed equilibrato.

Particolare attenzione viene data anche alla fase di imbottigliamento che grazie ad un generatore di azoto avviene evitando ogni contatto del vino con l’aria in modo che non ci sia ossigeno tra il tappo e il vino.

I vini di Rocche del Gatto colpiscono e stupiscono, grazie sia al particolare metodo di vinificazione affinato nel tempo, sia alle felici intuizioni di Fausto. Vini che rivelano un carattere e una personalità da far impallidire nel confronto la maggior parte degli altri Vermentino e Pigato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuti
Per essere informati sugli eventi a cui Fausto partecipa nel corso dell'anno, avere notizie e novità dalla cantina,
Cliccando sul pulsante acconsenti al trattamento della tua email per aggiungerti ai contatti della nostra Cantina e ricevere la newsletter, le informazioni e le novità sull'attività della nostra cantina. Riceverai una email per confermare la tua iscrizione all'indirizzo che ci hai indicato. Rispettiamo assolutamente la tua privacy e odiamo lo spam quanto te. I tuoi dati sono al sicuro, non saranno mai ceduti a nessuno e quando vorrai potrai sempre cancellarti facilmente con un semplice click