Pigato DOC RLP 2008

 16,50

E’ uno dei più nobili vini bianchi liguri e il suo nome deriva dalle caratteristiche macchie scure che compaiono sull’acino alla maturazione e che in gergo locale sono dette “pighe”, quindi uva pigata e vino Pigato. Riceve una fermentazione prima alcolica e successiva malolattica, per poi maturare in vasche di acciaio inox fino al delicato momento dell’imbottigliamento

Disponibile

Descrizione

Pigato è un bianco DOC ottenuto da un’accurata vinificazione con macerazione pellicolare di uve Pigato provenienti da vigneti iscritti all’albo di produzione DOC Riviera Ligure di Ponente. E’ uno dei più nobili vini bianchi liguri e il suo nome deriva dalle caratteristiche macchie scure che compaiono sull’acino alla maturazione e che in gergo locale sono dette “pighe”, quindi uva pigata e vino Pigato. Viene vinificato come fosse un vino a bacca rossa fermentando per tre settimane a contatto con le bucce in modo da fargli acquisire il massimo delle caratteristiche organolettiche del vitigno, conferendogli maggiore mineralità e una aromaticità più complessa e armoniosa. Dopo la fermentazione malolattica segue una lunga permanenza sulla feccia nobile: batonnage e micro ossigenazione accompagnano il vino nel suo affinamento in vasca grande Inox fino al delicato momento dell’imbottigliamento, l’estate successiva alla vendemmia. (Fino all’annata 2010 la permanenza sulle bucce è stata di una settimana).

  • Zona di produzione: prime colline dell’entroterra di Albenga; regione Pianboschi, regione Pratogrande (Campochiesa) e regione Marixe (terreni argillosi, ricchi di ferro, vocati alla produzione di uve Pigato)
  • Vitigni: Pigato 100%
  • Vendemmia: rigorosamente manuale, a fine settembre
  • Acidità totale: 5,4 grammi/litro circa
  • Estratto secco netto: 22 grammi/litro circa
  • Titolo alcolimetrico volumico: 12,5 % vol. circa

Considerazioni: presenta buone prerogative di evoluzione nell’arco di due o tre anni dalla vendemmia. Conservazione in ambiente fresco, lontano da fonti di luce e di calore ad una temperatura intorno ai 18°C

99Esame visivo: limpido e cristallino, giallo paglierino con leggeri riflessi dorati

52Esame olfattivo: intenso, fresco, lievemente fruttato e floreale

147Esame gustativo: secco, morbido e corposo. Sapido e persistente, con un piacevole finale sentore amarognolo

142Abbinamenti: ottimo ad accompagnare i piatti tipici della cucina ligure:

  • trofie al pesto,
  • zemino,
  • farinata, pizza e focaccia,
  • piatti di pesce,
  • carni bianche,
  • buridda,
  • formaggi freschi,
  • torte salate

temperatura di servizio: 15-16°C

Informazioni aggiuntive

Peso 1.34 kg
Annata

2004, 2006, 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2014, 2015

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Pigato DOC RLP 2008”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuti
Per essere informati sugli eventi a cui Fausto partecipa nel corso dell'anno, avere notizie e novità dalla cantina,
Cliccando sul pulsante acconsenti al trattamento della tua email per aggiungerti ai contatti della nostra Cantina e ricevere la newsletter, le informazioni e le novità sull'attività della nostra cantina. Riceverai una email per confermare la tua iscrizione all'indirizzo che ci hai indicato. Rispettiamo assolutamente la tua privacy e odiamo lo spam quanto te. I tuoi dati sono al sicuro, non saranno mai ceduti a nessuno e quando vorrai potrai sempre cancellarti facilmente con un semplice click