Me lo son curiosamente chiesto, dopo aver bevuto i suoi vini. Con questo Pigato è stato coup de cœur; per ulteriori conferme, rivolgersi al coniglio alla ligure, in accompagnamento. Macerazione, il tempo giusto e necessario, acciaio, riposo sulle fecce, niente filtrazione e poca solforosa. Tutto secondo la sensibilità di Fausto. Anarchico? […]

Pigato 2010 Rocche del Gatto: “Ma perché anarchico?”


Un gioiellino, di forte personalità e struttura e dall’enorme potenzialità,  che viaggia controcorrente senza giocare sugli eccessi, come chi lo produce, lontano galassie dalle mode banalizzanti, anche se in bocca, a parer mio, cala leggermente rispetto alla straordinaria complessità ed eleganza al naso. Questo il Pigato 2010 monocultivar di Rocche […]

Francesca FIOCCHI: Spigau, il vino del disaccordo che mi trova ...




L’etilometro a fiato NON FUNZIONA, perché non sa come convertire l’alcol nel fiato in alcol nel sangue. E non lo sa perché non esiste una legge fisica stabilita (ogni persona ha un suo proprio fattore di conversione che varia anche da momento a momento) e inoltre, ancora più grave, perché […]

L’etilometro a fiato… NON FUNZIONA!


Sul modo in cui oggi è regolamentato il nostro lavoro e in particolare il vino… Cari Vignaioli, è da una mortificazione profonda dell’animo che vi scrivo, perché quello che stiamo subendo, inermi, è grave e pesante. Questi sono giorni speciali, che si raccolgono intorno a Natale, e sono anche l’occasione […]

Andrea Kihlgren: “Lettera aperta a tutti i Vignaioli”


Ho sulle spalle 64 vendemmie e quindi ho ben presente la memoria storica della tradizione. Mentre gli altri hanno inseguito le mode arrivando a produrre un vino buono ma standardizzato-impersonale e poco spontaneo, che poco riguarda il vitigno e il territorio, seguendo più i dettami delle mode, io ho preferito […]

Fausto si racconta…”nella bottiglia c’è la foto ad alta definizione ...